Tailor fate

Sai non è facile…

Ma che cazzo sto dicendo.

Sei straordinaria.

In questo anno e mezzo che ci conosciamo.

Che mi sono scoperto con te.

Una perfetta imperfetta sconosciuta.

Capace di manipolare gli uomini in ogni modo con decennale esperienza.

Io.

Ultimo dei non cresciuti.

Ho guardato te come riflesso in una vetrina di sartoria.

Tu eri il mio abito perfetto.

Io, bambino, vedevo te.

Volevo te.

E te voglio con me.

Nessuno.

Nessuno.

Per Dio misericordioso.

Mi è stato tanto.

Immensamente,

Assolutamente.

Così importante per me.

In tutti i campi.

Son caduto in questi anni.

Mi sono alzato con ginocchia sbucciate in cerca di occhi compassionevoli.

Tu.

Invece.

Mi guardavi con occhi di curiosa sfida.

“Chi sei tu gigante bambino”

“Non sei nulla che abbia già visto dal tempo stesso sei memoria antica…archetipa.”

Io sono stato me stesso, solo da quando conosco te.

Chiedi a 100 persone di me.

E ognuna potrà dirti che sono buono.

Chiedi a 10 di quelle persone cosa sanno davvero di me.

7 ti diranno cose simili ma non concordi.

3 mi raffigureranno in modo preciso ma con i loro occhi.

Chiedi a te chi sono io.

E mi dirai che ancora non lo sai…

Perché conosci ogni mio stato.

Ma non quando lo attiverò.

Machiavellica personalità discinta in unico essere.

E tu.

Tu.

Cazzo.

Tu.

Tu.

Sei l’unica fottuta persona.

L’unica dannata persona.

L’unica amata ogni oltre dire Donna.

Che abbia mai amato ogni mio lato.

Io amo ciò che sei in totalità di essenza.

Corpo.

Spirito mente.

Follia.

Depravazione.

Genialità.

Ma come cazzo lo si voglia archiviare…

Tu sei l’assoluto futuro di cui abbia mai sognato in passato.

Sei straordinaria in quotidiano stupore.

Sei la mia strafottuta anima gemella.

Non da romanzo.

Ma da cognizione di essere.

Tu sei.

SU DIO ONNIPOTENTE E SU TUTTO CIÒ CHE HA UN CREATO E UN CREDO.

LA DONNA CHE AMO.

AMO.

Sei oltre il catalogo delle pulsioni.

Sei fantasia di osare.

Sei pensiero in orgasmo.

Sei la mano di Dio che sega lussuria.

Sei la venuta della creazione.

Sei ingoio di vita.

Sei Lei.

E sei.

PER LA DANNAZIONE ETERNA.

MIA PROMESSA DI TUTTO.

E TI AMO CON LE MANI A TOGLIERTI IL FIATO.

PERCHÉ SOLO QUELLO È DISUSO DI INTELLETTO SE NON ASPIRATO A SPASMO DI VENUTA.

Sei ciò che è mio.

E io sono ciò che è tuo.
(Testo riportato fedelmente di una messaggistica tra me e Lei)

9 risposte a "Tailor fate"

    1. Wow grazie! 🤗
      Non è mia prassi condividere le messaggistiche tra me e Lei…

      Le inserisco qui più per me come ricordo.

      E trovare persone affini che riconoscono la passione nello scritto…è assolutamente galvanizzante.

      Grazie ancora per l’entusiasmo!

      Mi piace

    2. Grazie ancora! 🤗
      Sai…so che sembra vanità, ma davvero quando scrivo queste cose non ho un pensiero “cosciente”.

      Più di una volta rileggo quello che ho scritto perché non me lo ricordo.

      E come entrare in trance e lasciare fluire…
      Sbattendomi degli errori ortografici ma scrivere libero!

      Grazie ancora

      Mi piace

I commenti sono chiusi.