Catedomina

Hai tumulto nelle anime in te raccolte.

Vite vissute e dismesse come vestiti logori di tarli concepiti.

Riconoscono ciò che eco sono state e come falene sbattenti scintille ti trascinano al mio volerti.

Cuore in crisalide al mio bussar asilo hanno risposto battiti fievoli.

Caleide vetrate ineggiano il tuo esser luce nell’anima cattedrale.

Abate di iconoclasta fermezza ho riposto in te il mio esserti RE.

Ali dischiuse a dominata sorte è il tuo essermi Destino

Tu Monarca farfalla trasporti e semini sogni in polvere.

Risveglio mi è stato il tuo passaggio.

Dogma di assoluto credo ora veglia in me.

13 risposte a "Catedomina"

    1. Heheheh Grazie del bentornato! ^_^
      Spiacente per “l’assenza” 😉
      Come ho scritto anche nella mia pagina, non scrivo sempre e soprattutto non scrivo per ingannare il tempo. 🙂
      Ho avuto un “blocco” dello scrittore dove non avevo ne voglia ne nulla che mi sgorgasse nei font.
      Oggi invece mi era tornata la voglia…ed eccomi qui! 😉

      Grazie comunque per il tuo sostenermi heheh

      Ne rimango sempre molto colpito e lusingato! ^_^

      Mi piace

    2. Eh di che! Mancavi davvero…
      In molti tuoi testi si riapecchiano alcuni miei pensieri…e semplicemente leggerti intriga la mente.
      Se i blocchi degli scrittori…servono al leggere questo…ben venga!😊😉
      Di niente! Un abbraccio!

      Liked by 1 persona

I commenti sono chiusi.