Pelle

Questa sete che percorre il tuo corpo non sazia mai la mia fame.

Soffio sul tuo corpo e mille bocche baciano i miei sensi.

Venute a ricordo di promesse osano il tuo desiderarti.

Domo eretto il suono tuo di perla.

E sento il viaggio che tenta il Dio.

Come poesia su tasti ciechi scrivo il mio “sei mia” con dita arse.

Possano gli inferi proclamarmi eroe e gli angeli maledirmi il nome.

Possano le anime incoronarmi eterno e proclamarmi fuoco.

Possa lo spazio estendere il mio tempo in continua tua scoperta.

Non sorga il sole prima che la mia bocca abbia assaggiato il tuo voto a me.

Sei la mia creta.

E a tale arte ti erigo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...