Skaven

Ratti di strade abbattute.

Sfoghi in alberi mai scritti.

Malaria il vostro vangelo.

Lapide scarna di lettere divelte il solo nominarvi.

Questo è il respiro che squoierò alle nostre arie.

Voi folli spurghi di infettiva stupidità.

Volevate rendere deserto cio che i cancelli aprirono.

Con canuto desiderio di cieca vendetta raschiavate la luce dai vostri occhi.

Non conoscerete mai la forza di non avere che peso di ascesa.

Non saprete mai cosa sia l’oblio dell’essere tutto.

Non vedrete mai ciò che schiuso si staglia al Dio.

Poveri vacui pendenti di nullità.

Avete cercato di graffiare il telo sospeso e a voi negato.

Avete sospirato i vostri intenti alle pieghe di lacere ali.

Avete violato le albe per vomitarvi abissi.

Eppure…

Noi regniamo sul vostro tanfo animo.

Noi governiamo in voi claudicanti menti.

Noi dominiamo i vostri consunti voleri.

Padroni di ere ergiamo teste al nostro trionfo.

 

 

2 risposte a "Skaven"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...