Hún Er

Non fui ribelle nel mondo.

Nudo al guardar cadere foglie di tempo.

Spoglio al pormi rimandi.

Canuto al promettermi ciò che mai feci.

In assenza di me sorse il nulla oblio.

Dormire fu la mia fuga.

E tu nel Fragore mi destasti.

Vitreo guscio infrangesti.

E nella tempesta divenni.

Lampi urlasti.

E rabbia scrosciai.

Gorgo il mio verbo.

Radici di Yggdrasill il mio ricrearmi.

Nella pelle mia corteccia le ere verranno riscritte.

Ora sono Guerra.

E tu la mia Leggenda.

 

7 risposte a "Hún Er"

  1. Da molto assente, in questo luogo al limite della realtà, avevo dimenticato quando fosse vibrante il tuo Verbo.
    Mi sono dissetata a piene mani della tua energia, spero non dispiaccia agli Dei.
    💖

    Piace a 1 persona

    1. Felice de tuo ritorno! 👋🏻
      Sono certo di no! 😎
      Grazie a te per le bellissime parole!🙏🏻
      P.s.: Se ti può far piacere ti informo che il “Verbo” si è fatto carta ed EBook! 🤓
      La mia amata ha insistito perché le raccogliessi e le pubblicassi.
      Se ti fa piacere “spargere” il verbo…
      Trovi il link sulla mia pagina o su Amazon
      “Destinato a Lei” Ed. Booksprint

      Scusa la pubblicità, ma il mio ego lo impone heheheh

      Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...